Archivio mensile Luglio 2021

Vacanza Studio In Inghilterra

Vacanza studio in Inghilterra – da solo o in gruppo?

Quest’estate vuoi imparare l’inglese divertendoti? unisci l’utile al dilettevole! Prova una vacanza studio in Inghilterra e sarà un’esperienza fantastica! In questo articolo ti spieghiamo il perché.

Se stai cercando un modo intelligente per sfruttare le vacanze del periodo estivo, puoi cercare tra le varie opzioni che offrono la possibilità di andare all’estero per imparare una lingua straniera. La pratica sul campo infatti è uno dei metodi migliori per apprendere velocemente o per approfondire una lingua straniera; questa inoltre ti consente anche di fare una fantastica esperienza di vita!

Se vuoi imparare l’inglese quindi, una vacanza studio in UK è assolutamente consigliata! Perché? Perché innanzi tutto, per coloro che partono da zero, vorrebbe dire allenare l’orecchio ad ascoltare interlocutori madrelingua, che quindi parlano un inglese autentico e non quello imparato fra i banchi di scuola. Per coloro che invece hanno già delle buone basi, e che quindi hanno già frequentato dei corsi, ma nonostante ciò non si sentono ancora pronti per condurre un discorso, il viaggio studio potrebbe dare loro l’oppurtunità di affrontare queste insicurezze.

Cosa c’è da sapere sui viaggi studio in Inghilterra? Scoprilo in questa guida completa!

Tipologie di vacanza studio in Gran Bretagna

Chi sta cercando un soggiorno in Inghilterra per studenti può contare, sostanzialmente, su due opzioni. Da una lato si può scegliere di rispondere ad un annuncio di lavoro dedicato alle esperienze au pair (alla pari) esistono molti siti web dedicati all’argomento; dall’altro si può optare per un soggiorno in Gran Bretagna per studenti, attraverso una vacanza studio organizzata da college o da scuole di lingue internazionali.

Vediamo insieme quali sono le opportunità e le caratteristiche di queste due tipi di vacanza studio in Inghilterra.

Vacanza Studio Gran Bretagna

Vacanza studio in Gran Bretagna in famiglia come au pair

L’esperienza come ragazza o ragazzo alla pari, altrimenti detto au pair, consiste nel passare del tempo come ospite all’interno di un nucleo familiare inglese, prestando servizio per i compiti legati al mantenimento della casa o alla cura dei bambini, se sono presenti. In cambio di alcune ore di lavoro giornaliere (generalmente mezza giornata) si riceve, oltre naturalmente al vitto e alloggio direttamente nella casa della famiglia ospitante, anche una paghetta settimanale o mensile chiamata dagli anglosassoni pocket money.

Questa ricompensa è generalmente (ma non sempre) inclusa nel contratto di lavoro, cosicché nelle ore libere ci si possa dedicare ad altre attività alternative, come ad esempio visitare un museo, andare al cinema oppure semplicemente incontrarsi con gli amici per un caffè. Ogni studente può scegliere come preferisce impiegare questo tempo in maniera del tutto autonoma. È vero infatti che esistono contratti di lavoro alla pari che includono un corso di lingua inglese da frequentare durante le ore in cui non si presta servizio presso la famiglia ospitante.

Qui sotto trovi due link utili dove cercare annunci e maggiori informazioni sul lavoro alla pari.

Eures – Portale Europeo della mobilità professionale

Portale Europeo per i Giovani

Viaggi studio in Inghilterra con le scuole di lingue

Le vacanze studio in Gran Bretagna possono essere organizzate direttamente da scuole di lingua e college internazionali, anche attraverso la cooperazione con istituti che si trovano sul territorio italiano. Le tipologie di servizio solitamente proposte da queste compagnie internazionali sono due: vacanza studio individuale, e vacanza studio di gruppo.

Iniziamo con la seconda; quella di gruppo. Questa modalità prevede che gli studenti soggiornino per un tempo predefinito (solitamente si parte da un minimo di due mesi fino ad arrivare all’anno solare) in una determinata città o località turistica per imparare la lingua del luogo. Naturalmente se un giovane decide di imparare la lingua inglese avrà la possibilità di scegliere tra paesi come Inghilterra, Stati Uniti oppure Australia e Canada. Una località quindi dove l’inglese rappresenti la lingua ufficiale.

Durante la vacanza studio di gruppo lo studente verrà seguito passo passo da un tutor ad incominciare dalla data di partenza in aeroporto, fino al termine del soggiorno. Una volta formato il gruppo di partecipanti, questi seguiranno tutti insieme un calendario prestabilito ed i corsi di lingua per tutta la durata della vacanza studio.

Nella modalità individuale invece, sarà lo studente a decidere dove, quando e quanto studiare. Questa è chiaramente la soluzione più flessibile nel caso non si sia pronti a seguire degli orari ed un programma giornaliero prefissato. Il soggiorno linguistico individuale è perfetto per chi necessita della propria indipendenza ed è ottimale per costruire quella fiducia in se stessi di cui molti teenager hanno bisogno, immergendosi in ambienti culturali stimolanti e facendo amicizia con altri studenti che provengono da ogni parte del mondo.

EF – EDUCATION FIRST

Nel viaggio studio infatti i partecipanti hanno modo di interagire con ragazzi che arrivano da tutta Europa e da tutto il mondo, venendo così incentivati a comunicare attraverso la lingua comune a tutti, in questo caso l’inglese. Tra le realtà di questo tipo, ha acquisito fama e affidabilità EF – Education First, la scuola di lingue internazionale specializzata proprio in vacanze studio verso paesi anglofoni.

COME VENGONO FORMATI I GRUPPI?

I fattori tenuti in conto per formare i gruppi (o classi) sono innanzi tutto l’età degli studenti. Questi vengono solitamente suddivisi in due macro-gruppi: i più piccini con un’età compresa tra i 10 e i 14 anni e i teenager veri e propri tra i 14 e i 19 anni. L’altro è la preparazione linguistica. Capita spesso infatti che alcuni studenti siano più preparati o semplicemente più portati per le lingue rispetto ad altri.

ATTIVITÀ ALTERNATIVE AI CORSI

Se credi che il soggiorno in Inghilterra per gli studenti sia soltanto seguire corsi su corsi e stare sui libri per tutto il tempo hai capito davvero male!

Le attività di interesse culturale (e non) sono veramente tante. Di sicuro ti toccherà almeno una volta, assieme a tutto il tuo gruppo, visitare luoghi di interesse storico o artistico più o meno vicini alla località che hai scelto. Molte saranno le visite a musei o a rinomate gallerie d’arte. Ancor di più saranno invece le uscite con i tuoi compagni di classe in giro per locali e pub tipicamente inglesi. Quindi come vedi il divertimento non mancherà sicuramente!

Vacanza Studio Inghilterra

Quale delle due modalità è quella che fa al caso mio?

C’è chi pensa che l’opzione che prevede una cooperazione alla pari nella casa di una famiglia inglese è quella che possa offrire la soluzione più efficace, se si sta cercando una modo per fare pratica parlando con persone madrelingua. Questa soluzione potrebbe essere la più suggestiva se si ha già una certa dimestichezza con la lingua inglese, dal momento che non viene garantito tanto lo studio della grammatica quanto piuttosto l’approfondimento dell’idioma direttamente sul campo.

Attraverso questo processo si possono acquisire diverse capacità, come il riconoscere un determinato accento o l’incontro di terminologie gergali e colloquiali utili per uno studio più approfondito dell’inglese. Per chi invece parte da zero e non ha alcuna conoscenza di base della lingua, il percorso ideale è sicuramente quello che inizia con un corso di inglese, magari proprio tramite una vacanza studio organizzata da istituti specializzati che permettano quindi di acquisire delle solide basi prima di intraprendere i tuoi viaggi di piacere o di cercare un’impiego in giro per il mondo.

Se invece reputi che sia il caso ricevere una base di conoscenza della lingua ancor prima di partire per il tuo viaggio studio, beh; dai un’occhiata ai nostri corsi di inglese online!

Certificazioni Linguistiche Riconosciute Miur

Certificazioni Linguistiche MIUR – Ecco Perché Sono Utili

Le certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR non sono solo un valore aggiunto alle tue conoscenze personali, ma possono essere un valido appoggio nel momento in cui cerchi un impiego. Mettersi alla prova con le lingue straniere frequentando un corso di inglese ad esempio, non è soltanto un passatempo intelligente per mantenere il cervello allenato e la mente sveglia ma può essere anche estremamente utile per una eventuale candidatura ad una offerta di lavoro.

Ma andiamo con ordine; il percorso obbligatorio per ottenere una o più certificazioni linguistiche MIUR è sostanzialmente uno soltanto; ma non ti preoccupare, accedere è davvero molto semplice dipende tutto da te!

Sia se parti totalmente da zero, oppure se hai già avuto modo di studiare la lingua in passato (nel caso tu abbia vissuto all’estero o se sei bilingue per nascita) e stai pensando di certificare delle conoscenze linguistiche già acquisite hai la possibilità di rivolgerti ad una delle decine di scuole private o enti certificatori ufficialmente riconosciuti dal MIUR. Quindi non indugiare oltre, se sei interessat* ad una delle suddette certificazioni prosegui nella lettura di questo articolo e scopri tutto ciò che ti serve per aggiungere una skill importante al tuo curriculum vitae.

Certificazioni Linguistiche Miur

A cosa servono le certificazioni linguistiche MIUR

Nonostante la lingua straniera (almeno una) sia parte integrante del piano didattico della scuola dell’obbligo già da molti anni, questa purtroppo non garantisce nessun criterio di valutazione comune riconosciuto a livello europeo né tanto meno a livello statale. Nell’ultimo decennio è stata riscontrata una crescita di interesse da parte dei più giovani (e meno giovani) per quel che riguarda lo studio delle lingue straniere, ma ahimè il sistema scolastico italiano non sembra essere al passo coi tempi circa i cambiamenti socio-culturali attualmente in atto nel nostro paese.

Ad oggi, luglio 2021, il metodo di valutazione della conoscenza della lingua straniera adottato dalla scuola dell’obbligo continua ad essere troppo approssimativo e generico comportando una forte discrepanza culturale tra i candidati che si presentano ad un colloquio di lavoro, ad un concorso pubblico oppure tra coloro che intendono iscriversi all’università. Ma la domanda fondamentale che bisognerebbe porsi è: esiste un rimedio a tale manchevolezza che possa in qualche modo restituire un criterio di valutazione unico ed obiettivo per le possibilità di carriera individuali? La risposta è positiva, per fortuna!

Con la giusta dose di impegno, una lingua straniera può essere appresa da chiunque nell’arco di diversi mesi. Da una parte si può optare per la formazione attraverso i corsi, che siano personalizzati o meno, mentre dall’altra parte si può tentare la via da autodidatta, cercando risorse online o trasferendosi momentaneamente in una nazione straniera. Al di là del metodo per il quale si preferisce propendere, rispetto all’apprendimento, ciò che poi conta sono gli aspetti circoscritti alla certificazione della nuova capacità linguistica acquisita.

Enti certificatori internazionali

Per certificare le proprie competenze linguistiche è possibile sostenere un esame presso una delle decine di scuole private accreditate dal MIUR e che quindi hanno valore ufficiale in quanto garantiscono uno standard qualitativo riconosciuto dallo stato italiano e dall’Europa. Si tratta di un aspetto fondamentale, per dare valore e affidabilità al curriculum vitae di ogni risorsa umana presente sul mercato del lavoro, non soltanto al fine di diventare insegnanti, ma anche nel mondo delle aziende che operano a livello internazionale.

Qui di seguito trovi alcuni degli enti certificatori riconosciuti per ciascuna lingua

INGLESE:

FRANCESE:

TEDESCO:

SPAGNOLO:

Tutte le certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR

Nel caso te lo stessi chiedendo, il termine MIUR indica: Ministero dell’Istruzione e Ministero dell’Università e della Ricerca.

Quello di cui ci preme parlare in questo articolo è come questo ente pubblico, tra le tante cose, si occupi anche di stabilire in maniera ufficiale quali individui abbiano superato l’esame per ottenere il tanto desiderato attestato. Queste si basano sul Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue, che comprende gli idiomi parlati all’interno dell’Unione Europea. Messo a punto tra la fine degli anni ’80 e gli anni ’90, il QCER ha lo scopo di fornire un metodo utile non solo per accertare, ma anche per trasmettere le conoscenze legate a tutte le lingue d’Europa.

Le certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR, pertanto, sono basate su 6 livelli di competenza e 3 livelli intermedi, secondo quanto articolato proprio all’interno del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue. Si parte da A, il livello base, dopo il quale si procede con B, il livello che indica la piena autonomia con l’uso della lingua, per arrivare fino a C, il livello che denota la padronanza acquisita in modo eccellente. Dunque i 9 livelli totali sono i seguenti: A1, A2, A2+, B1, B1+, B2, B2+, C1 e C2.

Miur Certificazioni Linguistiche

Come ottenere una certificazione linguistica MIUR

Va tenuto in estrema considerazione il fatto che la certificazione linguistica riconosciuta dal MIUR si può ottenere, come già scritto, solo e soltanto attraverso il superamento di un esame, che va tenuto in una sede accreditata dopo aver effettuato la prenotazione. Di per sé non è obbligatorio seguire dei corsi prima di presentarsi alla prova di esame se si ha (o si pensa di avere) già padronanza della lingua. Però va detto che esistono diverse soluzioni, anche per quanto riguarda il mondo di internet, che permettono di ottenere proprio una formazione finalizzata al superamento dell’esame finale.

Dal momento che un professore di lingue deve strutturare le proprie lezioni in base al livello di partenza dello studente, non è raro che le aziende che se ne occupano facciano una prova iniziale al fine di valutare la sua preparazione. Questo aspetto può essere d’aiuto per chi, per esempio, ha già acquisito delle conoscenze di base di una lingua ma, ciò nonostante, non sa a quale livello puntare per ottenere la certificazione linguistica MIUR più appropriata.

Come far fruttare le tue certificazioni linguistiche

Come abbiamo visto fin dall’inizio e accennato lungo tutto questo articolo, ci sono diversi modi per poter rendere proficue le certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR. Se da una parte è indubbio che conoscere una lingua straniera torna sempre utile per fini culturali e turistici, dal punto di vista della carriera questo tipo di attestati hanno ripercussioni molto positive sia sul curriculum vitae, sia per quanto riguarda l’accesso ai concorsi con valutazione dei titoli.

In quest’ultimo caso, in particolare, bisogna tenere in considerazione che le suddette certificazioni permettono di ottenere dei punti nelle graduatorie. Si tratta di un aspetto da non sottovalutare soprattutto nel caso in cui si punti a diventare parte del corpo docenti di un istituto di istruzione. Inoltre occorre tenere presente che le certificazioni linguistiche MIUR possono essere riconosciute anche dagli atenei e permettono di non dover seguire le lezioni o sostenere esami riguardanti le competenze che già si possiedono.

Studiare Tedesco Online Gratis

Grammatica Tedesca Gratis – App, Social Networks e YouTube

È possibile imparare da soli una lingua completamente nuova, come può essere quella tedesca, che ad una prima occhiata appare decisamente difficile e complicata? Stai pensando di fare un viaggio in Germania, o vorresti cercare lavoro a Berlino o a Zurigo? Oppure sei semplicemente una persona appassionata di lingue che ama mettersi in gioco mantenendo il cervello allenato? Qualunque sia la causa che ti spinge e ti motiva, potrebbe farti piacere sapere che anche il tedesco si presta all’apprendimento da autodidatta. Scopri come, leggendo questa breve guida pensata proprio per te.

Breve introduzione al tedesco: è davvero così diverso dalle lingue che derivano dal latino?

Sì, è vero, la lingua tedesca non sembra avere nulla in comune con quelle più familiari a noi italiani, come quella spagnola o quella francese. Di primo acchito infatti non sono visibili tutte le influenze che il latino ha apportato a gran parte delle lingue occidentali. Eppure anche l’idioma parlato al giorno d’oggi in Germania deve molto a quello che usavano quotidianamente gli antichi romani.

I punti che rendono evidente la parentela tra tedesco e latino, e dunque con le lingue romanze, sono molti e si sono formati con il passare dei secoli. Innanzitutto bisogna tenere in considerazione che tutti questi sono idiomi indoeuropei, ovvero fanno parte dello stesso macro-gruppo, le cui origini sono addirittura precedenti agli antichi romani e agli antichi greci.

Al di là di questo, esistono espressioni del lessico tedesco che denotano la derivazione latina soprattutto a livello fonetico. Ne sono un esempio i termini già presenti in tempi antichi, come ziegel , corrispettivo di “tegula”, oppure keller che vuol dire “cella”, o ancora pforte , da “porta”. Le affinità si fanno notare anche per quanto riguarda la sintassi: basti pensare alle subordinate, che hanno il verbo alla fine proprio come nel latino.

Iniziando a studiare tedesco online queste somiglianze con il latino possono aiutarti enormemente se parli italiano, perché fungono da ponte tra la propria lingua madre, l’italiano appunto, e il tedesco. Una volta scoperto e appurato questo dettaglio importante, imparare il tedesco da autodidatta può risultare una meta raggiungibile che può dare non poche soddisfazioni, anche a livello personale.

Grammatica Tedesca Online

È possibile studiare la grammatica tedesca online?

Studiare tedesco online, al giorno d’oggi, può risultare piuttosto semplice ed economico. Se lo si fa in maniera autodidatta, poi, i costi possono abbassarsi notevolmente, se non addirittura azzerarsi. Il mondo di internet è pieno di annunci di persone che si offrono come professori di lingue, la cui preparazione può essere più o meno discutibile e che molto spesso non sono neppure madrelingua. Se si evita questo passo e si spulcia il web, in realtà si scopre ben presto che anche studiare il tedesco online gratis è più che fattibile!

Risorse per studiare tedesco online

Le possibilità messe a disposizione dalla diffusione di internet sono davvero tante, anche per quanto riguarda lo studio delle lingue, compresa quella tedesca. Vediamo quali sono le più indicate e perché si rivelano particolarmente efficaci.

Video-corsi per studiare tedesco gratis: YouTube e Tik Tok

Ormai si sa: grazie ai tutorial online è possibile imparare praticamente qualsiasi cosa. Se c’è chi insegna come coltivare l’orto perfetto o come riparare una lampada da tavolo, perché mai non dovrebbe esserci qualcuno che insegna il tedesco agli italiani?

È proprio ciò che hanno pensato tutti coloro che hanno aperto un canale apposito su YouTube. Si tratta della piattaforma di Google dedicata ai video, che è possibile utilizzare in maniera totalmente gratuita, senza nessun obbligo di registrazione.

DW – Deutsche Welle

Tedesco Subito

Tedescopertutti

Eko Languages

Lo stesso vale per TikTok, il social network di origine cinese che sta spopolando soprattutto tra i giovanissimi. Anche qui c’è già chi si dedica all’insegnamento del tedesco, i cui video sono visibili anche a chi non ha effettuato l’iscrizione e non possiede un account per mettere like o commentare i video. Per trovare in pochi secondi il TikToker insegnante che fa al caso tuo basterà scaricare l’app dal Google Store e fare una semplicissima ricerca tramite hashtag, qui sotto ne trovi qualcuno:

#lezioniditedesco #tedescoperitaliani #deutsch #deutschunterricht #linguatedesca

Lezioni di tedesco in PDF e grammatica tedesca gratis

Se siete amanti dei vecchi metodi, però, nulla vieta di cercare delle lezioni di tedesco PDF, dalle quali è possibile estrapolare anche la grammatica tedesca. Così facendo, una volta stampati potranno essere utilizzati come se fossero dei normali libri di testo, da sottolineare e sui quali appuntare le proprie note. Per una soluzione più green ed economica però può essere utile sapere che al giorno d’oggi, grazie alle versioni sempre più aggiornate dei lettori di PDF, è possibile inserire delle note ed evidenziare anche i contenuti della grammatica tedesca online in formato digitale, senza stampare nulla. Si tratta di una scelta che può risultare pratica soprattutto a chi si sposta spesso e non vuole il peso della carta stampata.

Duolingo, un’app utile e divertente

C’è una tendenza sempre più in voga, chiamata gamification. Questa parola inglese designa le pratiche volte a rendere un’attività noiosa più interessante, attraverso i meccanismi comunemente associati al gioco. È proprio su di essa che fa leva l’applicazione Duolingo, molto conosciuta e usata da una grande quantità di utenti in tutto il mondo. Questo grazie non solo alla facilità di utilizzo e al metodo semplice e accattivante, ma anche perché le lingue presenti sono tantissime. Compreso l’esperanto, o perfino il navajo, e naturalmente anche il tedesco. Superando prove giornaliere e salendo costantemente di livello, non è affatto difficile percorrere i primi passi per prendere dimestichezza con tutti gli aspetti della lingua tedesca, dallo scritto al parlato.

Grammatica Tedesca Gratis

Il tedesco online gratis su Facebook e Quora

Tra le risorse che si possono utilizzare non solo per familiarizzare con il tedesco, ma anche per migliorarne l’uso e l’ascolto, ce ne sono due davvero efficaci. La prima si basa sul cercare contenuti in tedesco, come articoli di giornale o libri, oppure dei video sottotitolati. Tra questi rientrano anche i cartoni animati per bambini piccoli, dal momento che sono studiati per insegnare le parole di base, come i numeri, i colori, i giorni della settimana e i mesi dell’anno. Altrimenti, se si ha familiarità con Facebook, basterà cercare quale tra i gruppi di lingua tedesca sia il più numeroso e attivo. Qui sotto te ne proponiamo solo alcuni dei più seguiti:

Studiamo il Tedesco: Grammatica-Regole-Frasi utili

Impariamo il tedesco:)

Tedesco e italiano – domande e risposte

Tedesco del Kaiser: trucchi e consigli di grammatica

E infine, se non ne abbiamo ancora abbastanza, possiamo fare un “salto” sulla cara e vecchia Quora. La piattaforma online dove chiunque, dopo essersi registrato, può chiedere consigli e porre domande su qualsiasi tematica od argomento ad altri utenti. Chi ha fondato questa piattaforma sa molto bene che valore può avere una buona risposta ad una domanda specifica. Se hai quindi una domanda o anche solo un dubbio per quel che concerne la lingua tedesca, Quora avrà sempre una (o più di una) risposta per te.

Imparare il Tedesco

Grammatica Tedesca

Tedesco (lingua)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi